logo CSV

Tag Archive: volontariato

  1. #unicaperché: Gli amici a 4 zampe di “Amore Randagio”

    Leave a Comment

    Una storia di rinascita

    Le nostre storie di #unicaperché questa volta vogliono parlare di amici fedeli, quelli che riescono ad offrire un amore incondizionato, quelli che aspettano il nostro ritorno a casa. Ovviamente stiamo pensando ai cani, sono loro i protagonisti di oggi e, nello specifico, quelli dell’Associazione Amore Randagio di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia.

    A raccontarci di questa realtà è Bruna, ovvero colei che un anno fa ha deciso di dare nuova vita al piccolo rifugio per randagi del paese, ormai in disuso. La costanza e la passione, insieme al sostegno degli altri volontari, sono riusciti a farle raggiungere questo obiettivo.

    “Amore Randagio” accoglie solo i cani problematici, quelli considerati “casi persi”come dice Bruna: gli anziani, oppure con un passato difficoltoso, ma anche quelli di grossa taglia più difficili da gestire. Per loro c’è posto nei 6 box che compongono la struttura, che a breve diventeranno 8 perché la necessità sta crescendo.

     

    L’assistenza agli animali

    Il percorso per aiutarli a trovare una nuova famiglia parte prima di tutto dalla cura, dall’affetto che viene dato loro, e si completa grazie al contributo di esperti educatori che, con grande pazienza ed amore, riescono a restituire all’animale quel senso di normalità e tranquillità che sembrava perduto. Oltre a questo, anche l’ampio spazio verde all’interno del quale possono muoversi in libertà gioca un ruolo fondamentale.

    I volontari iscritti all’Associazione sono una ventina e non lasciano mai il rifugio sguarnito: a turno si alternano durante la giornata per assicurare una presenza pressoché costante. Ma come sempre accade, i soldi non bastano mai, perché medicine, cibo ed assistenza veterinaria hanno un costo non irrilevante.

    Bruna ci spiega che il Comune riesce a fornire una piccola quota di sostegno, ma le risorse necessarie per il rifugio vengono trovate anche grazie all’organizzazione di raccolte cibo, cene, aperitivi e banchetti, ma anche all’aiuto delle persone ed a convenzioni particolari con farmacie e medici veterinari.

     

    Ma la fase dell’adozione come avviene?

    In realtà tutto accade nel modo più naturale possibile. Il primo passaggio prevede la conoscenza tra il cane e la nuova famiglia: lo si può portare in passeggiata per imparare ad approcciarsi a lui. Poi c’è il momento della coabitazione di prova che dura circa una settimana, al termine della quale, se tutto è andato bene, si procede con la documentazione necessaria ed il passaggio di proprietà. Ovviamente, l’Associazione non smette mai di essere un elemento di contatto nel caso in cui fossero necessari consigli o informazioni.

    Infine, per far fronte alle diverse necessità, tutti i volontari vengono istruiti anche attraverso corsi di preparazione specializzati con comportamentalisti, ma anche per la sicurezza e la gestione delle diverse attività.

    Per altre storie segui il nostro blog!

  2. Volontariato d’Impresa, il convegno firmato Cavarretta Assicurazioni

    Leave a Comment

    Il Convegno a tema “Volontariato d’Impresa“, svoltosi al Ridotto del Teatro Regio di Parma il 6 dicembre, è stato il perfetto punto d’incontro per sviluppare questo argomento così importante e così sottovalutato.

    Grazie alla presenza di importanti relatori e dirette testimonianze di Aziende e Associazioni di Parma, si è potuto apprendere come questa risorsa sia così indispensabile sia per lo sviluppo di un’Impresa all’interno del territorio che la ospita, che per favorire le Associazioni in visibilità e partecipazione.

    Gli ospiti sono stati accolti dal padrone di casa, Gaetano Cavarretta, che ha organizzato questo appuntamento così proficuo per valorizzare i Centri Servizi per il Volontariato di tutta Italia.

    In seguito, alcune Autorità cittadine, tra cui il Vicario Episcopale don Stefano Rosati e il Prefetto di Parma Giuseppe Forlani, hanno salutato i presenti e posto l’accento su quanto l’attività del Volontariato d’Impresa sia un ottimo strumento per costruire coesione sociale sul territorio, opinione condivisa anche da Elena Dondi, Presidente di Forum Solidarietà.

    Per entrare nel vivo dell’argomento, il relatore Davide Dal Maso di AVANZI ha posto l’attenzione sul perché le Imprese dovrebbero proporsi per progetti di Volontariato d’Impresa, mentre il Direttore di CSVnet Roberto Museo ha parlato di quanto sia importante l’aspetto etico, per non far diventare questa iniziativa una semplice opportunità d’immagine.

    Due tra le più importanti aziende di Parma hanno portato le loro dirette testimonianze di come si possa fare, e fare bene, Volontariato d’Impresa.

    Cecilia Plicco, CSR Manager di Chiesi Foundation, ha mostrato come da anni Chiesi Farmaceutici si impegni nel sociale tramite la fondazione appositamente creata. Stefania Bollati, presente al convegno per Davines, ha presentato i risultati conseguiti negli anni in tutto il mondo grazie al sostegno dell’Azienda.

    Le Associazioni di Parma, presenti con Famiglia Più Onlus, Per Ricominciare Onlus e Coop. Sociale il Giardino, hanno parlato di quanto questa iniziativa gli abbia offerto l’opportunità di farsi conoscere da più persone e di realizzare piccoli progetti per cui necessitavano di un aiuto maggiore rispetto a quello fornitogli quotidianamente dai volontari.

    L’intervento conclusivo dell’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni, Giovan Battista Mazzucchelli, e del Fondatore di Cavarretta Assicurazioni Srl, Gaetano Cavarretta, sono stati l’ideale coronamento di una mattinata intensa, ricca di riflessioni. Entrambi hanno sottolineato l’importanza dell’aspetto assicurativo per chi si occupa di Terzo Settore: il sostegno, alla base dei principi di Assicurazione e di Volontariato, è il punto d’incontro che riunisce queste due realtà.

    Cavarretta Assicurazioni sostiene realmente le Associazioni di Volontariato tramite la sua Polizza Unica, non solo con le sue garanzie ma anche tramite la Distribuzione degli Utili, una delle caratteristiche che contraddistingue questo prodotto. Al termine del Convegno, alcune Associazioni hanno infatti ricevuto l’assegno loro spettante direttamente dalle mani dell’Amministratore Delegato Mazzucchelli e dell’Agente Generale Gaetano Cavarretta.

    Dopo il bilancio certamente positivo di questo evento, non possiamo che rinnovare la promessa di un altro appuntamento l’anno prossimo.

     

Seguici su Facebook